SeduciUnaRagazza | Le Donne ed il Silenzio
81
post-template-default,single,single-post,postid-81,single-format-standard,op-plugin,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-3.10,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Blog

Le Donne ed il Silenzio

  |   LEGGI I MIEI ARTICOLI SULLA SEDUZIONE   |   No comment

Tutto iniziò così:

 

Lei… interrogandosi:

“Ho i nervi a pezzi stasera. Sì, a pezzi. Resta con me.

Parlami. Perché non parli mai? Parla.

A che stai pensando? Pensando a cosa? A cosa?

Non lo so mai a cosa stai pensando. Pensa.”

 

In queste frasi c’è tutta la delusione di una Donna che non riesce a nutrire il suo desiderio di comunicazione e di relazione.

Si sente inerme, indifesa. Lui è un enigma. Lui non parla.

 

Il senso di desolazione e di vuoto aumenta sempre più, in Lei. Non se ne capacita. Lei è lì, pronta a chiedersi: “A cosa mi porterà questo enigma?”

Qui si aprono mille scenari… Vorrei tuttavia concentrarmi su quello più importante, sul quel silenzio che sfocia quasi nella crudeltà.

Il Silenzio che Uccide.

 

Qualche giorno fa, ero in macchina. È notte fonda e, come al mio solito, mi capita di fare innumerevoli considerazioni, tutte basate sulle mie esperienze.

Mi è capitato di riflettere su quanto l’arma del silenzio possa rilevarsi, per una donna, crudele e manipolatoria.

 

Spesso, il silenzio non è mai positivo. Dimenticate tutte le frasi che avete letto riguardante la magnificenza del silenzio. Perché spesso quel silenzio, che aleggia su frasi colme di sentimento, è un silenzio finto. Anzi, è premonitore di una conseguente azione. Basti pensare al “silenzio” che può esserci prima di un bacio, al “silenzio” prima di esternare una emozione, eccetera.

 

La mia riflessione è riferita ad un silenzio molto più profondo, un vero enigma per chi cerca di capire e decifrare cosa esso nasconde. Parliamo di un arma terribile.

Lei è stufa… Ha un senso di vuoto… Non riesce a smettere di ripetersi:

“Perché non mi parla?

Io, Donna, mi nutro costantemente di comunicazioni e di relazioni. Vivo per i rapporti umani, come può Lui non capire questo mio bisogno?

Certo all’inizio è stato tutto molto attraente, sfuggente, enigmatico. Ho donato a lui tutta la mia Vita, con tutti i suoi aspetti, sia positivi che negativi. Ma Lui… Nonostante tutto, si ostina a non parlare.

Ormai le lacrime che verso non hanno nessun significato, non ricevo alcun sollievo. È solo la tristezza a farsi avanti.

 

Forse non sono desiderata?

Forse non mi ama davvero?

Forse faccio le domande sbagliate?

 

Quando non lo vedo, penso a Lui. Sinceramente, non proprio a “Lui”, ma al suo silenzio. Se vuole chiudere, allora che lo dicesse!

È un modo per farsi lasciare? Non ci sto capendo più niente…

Sono esausta… Non riesco neache a capire più chi sono io… Ho perso la mia brillantezza…

Devo scegliere se andare in analisi, o staccare con questo silenzio. Mi sta logorando dentro, nei nostri discorsi non c’è niente di profondo. Per forza, non parla!

Io ce la metto tutta, oramai ho perso il conto del numero di lance che ho conficcate nel mio cuore, dal dolore.

Sono esausta, sono troppo giovane per l’analista.”

Eccoci : )

 

Questo è proprio quel Silenzio di cui accenavo prima. Per la Donna è deleterio, è un colpo al cuore…

Nel precedente esempio, abbiamo potuto capire quali sono gli stati d’animo che la donna ha provato. Soprattutto, è da sottolineare la sua assuefazione nel cercare di capire il “Silenzio che Uccide”, che addirittura la porta a pensare se sia il caso di contattare uno specialista.

Seppur negativa, questa, per Lei, è un’Emozione da vivere…

 

Non ti risponde, e non sai cosa fare?

– Non fare niente.

 

Non ti ha richiamato?

– Non fare niente.

 

Non ti ha cercato?

– Non fare niente.

 

Come sempre, spero di avervi dato utili spunti su cui riflettere. In ultimo, usate ciò che avete appena letto con la dovuta cautela e parsimonia : )

Sarge on!

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi