SeduciUnaRagazza | Controllare il tuo Ego, può salvarti la vita
86
post-template-default,single,single-post,postid-86,single-format-standard,op-plugin,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-3.10,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Blog

Controllare il tuo Ego, può salvarti la vita

  |   LEGGI I MIEI ARTICOLI SULLA SEDUZIONE   |   No comment

11/01/2016

Sono le venti e trenta.

Il freddo di gennaio avvolge il mio corpo, le strade sono umide. Si vedono le prime pozzanghere lasciate dalla pioggia. Gli specchi d’acqua li chiamo. Ad ogni passo vedo il mio volto riflesso, scorgo i miei pensieri.

 

La penso. Ultimamente la penso spesso.

Non posso controllarlo, la penso e basta.

So già come andrà a finire.

 

Arriverò lì e resterò incantato dal suo volto, è perfetto. Dolce e marcato allo stesso tempo. Un mix che cattura tutto me stesso non solo il mio sguardo.

 

E’ qualcosa di chimico.

 

Sono arrivato.

 

Lei è già seduta, mi aspetta.

 

Mi avvicino, <<Ciao Vale!>>

Lei, con i suoi denti bianchissimi, <<Ciao Figo!>>

 

Abbiamo tante così da dirci, ho avuto una settimana intensa e piena di avvenimenti, voglio renderla partecipe.
Anche lei avrà tante così da dirmi. La conosco, è Valeria, ha sempre qualcosa da dire.

Gli racconto del mio ultimo corsista e di quanto sia appagante fare ciò che amiamo, lei crede in quel che faccio. Anzi gli piace proprio.

Io adoro quello che fa lei. Soprattutto come ne parla, la passione che ci mette. Amo soprattutto le vibrazioni che mi suscita quando parla.

Lei non parla. Emoziona.

In passato siamo stati amanti. E’ un ricordo indelebile nel mio cuore. Sono quelle storie che finiscono, però, non finiscono mai. Quelle donne che non smetteremo mai di amare.

Lei è partita per Roma, ha trovato il successo e un grande amore di nome Luca. E’ tornata a Trento per le vacanze di natale.

 

E’ passata qualche ora. Sta succedendo quello che mi aspettavo, non riesco a distorgliere lo sguardo dal suo volto. E’ più forte di me.

 

<<Un sigaretta poi a casa>> ci diciamo.

 

Siamo fuori, i nostri corpi sono vicinissimi. La voglia di baciarla è tanta, quasi incontrollabile. Il freddo, il vento non hanno senso. Il tempo è fermo.

So gia come andrà a finire… Sarà un bacio memorabile come pochi nella vita, un ricordo che mi scalderà nei momenti tristi.

 

<<Certo che hai degli occhi strani te… Verdi, grigi… azzurri. Non si capisce>> Mi dice.

 

Mi abbraccia. Sento il suo seno appogiarsi sul mio petto.

Ne ho sentiti tanti. Ma come dicevo… sono quei seni, quelle donne, quel calore che non smetteremo mai di amare.

Ci resta solo una cosa da fare, baciarci ed abbandonarci completamente alla passione.

Lei lo vuole. Io lo voglio. Lo vogliamo entrambi.

Eppure, mi stacco. Qualcosa mi dice che non è giusto. Che senso avrebbe rovinare una storia di un anno per alimentare il mio Ego? Rovinerei tutto, per cosa? Per sentirmi ancora più figo?

Non ne ho bisogno, tengo troppo a questa creatura.

Saliamo in macchina e la riporto a casa.

Sono arrivato a casa mia.

 

Sono un po’ triste, tuttavia penso di aver fatto la cosa giusta.

Probabilmente qualche anno fa avrei ceduto e mandato tutto in vacca. Sono troppe le donne pronte a mattermi sotto con la propria auto. Tanti sono i macelli che ho creato.

Non ha senso far del bene oggi per far del male domani. E’ da stupidi. Così si rovinano i rapporti, io vivo di rapporti e voglio tenermeli stretti.

Soprattutto vorrei vivere ancora qualche anno… e non trovarmi in una stanza d’ospedale perché una “signora” pedinandomi mi ha stirato con la sua auto.

Non scherzo, mi è quasi successo…

 

Qualche volta e dico qualche volta è saggio tenerselo nei pantaloni.

Come finirà con Valeria? Non lo so, non voglio pensarci. Lei a febbraio tornerà a Roma e tutto sarà risolto.

Cosa penserà quando leggerà queste parole? Non lo so, posso dirvi cosa penso io:

 

“Io ti amo, ciò che tu pensi non conta.”

 

Un abbraccio

Francesco_R
Sarge on!

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi